Questo sito non viene più aggiornato.

I suoi contenuti sono stati trasferiti nel sito del

Movimento federalista europeo (www.mfe.it)

Questo sito rimane attivo per consentire l'accesso ai contenuti

indirizzati con i vecchi collegamenti.

Reflection papers dell'UEF su assicurazione contro la disoccupazione, crisi dei migranti, riforma dei trattati

E-mail Stampa

L’Unione Europea dei Federalisti ha pubblicato il nuovo paper “For a federal European Unemployment Insurance Scheme” redatto da Domenico Moro. Negli ultimi tempi l’idea di uno Schema Europeo di Assicurazione contro la Disoccupazione (EUIS) sta attirando l’attenzione di politici e accademici, ma le discussioni sono ancora caratterizzate da forti divergenze per quanto riguarda l’entità, l’estensione, la finalità e la struttura di un tale sistema. Questo paper si propone di individuare il modo in cui un sistema di assicurazione contro la disoccupazione potrebbe portare benefici nell’area dell’euro e quali caratteristiche dovrebbe possedere. Inizia con l’esaminare il sistema americano di Unemployment Compensation fornendo un esame approfondito degli effetti stabilizzanti che si possono attendere da un sistema analogo europeo e mostra come un sistema a livello federale può essere conciliato con i diversi regolamenti esistenti a livello nazionale. Il paper si conclude con la proposta di un EUIS gestito unicamente a livello europeo, in grado di coprire una parte significativa degli interventi a breve termine a favore dei disoccupati. Un fondo europeo finanziato attraverso un'aliquota comune e che attinga sia al bilancio europeo che a quelli nazionali consentirebbe di minimizzare i rischi di azzardo morale. Infine, questo nuovo istituto dovrebbe essere accompagnato da una revisione istituzionale dell'UE, assegnando al livello europeo la competenza esclusiva nell’affrontare la disoccupazione derivante da crisi economiche gravi. La legittimità della Commissione europea dovrebbe essere migliorata in modo che possa provvedere ad armonizzare parte delle politiche sociali nazionali.

Di recente, l’UEF ha anche pubblicato due altri paper che stimolano e promuovono la riflessione e la diffusione delle idee federaliste.

Improving the efficiency, democracy and legitimacy of the EU institutions within the current Treaties : possibilities and limits (20 proposals)

di David Garcia e Paolo Vacca

Questo breve saggio politico individua le possibilità offerte dal Trattato di Lisbona che consentirebbero ai decisori politici di affrontare le carenze istituzionali e le disfunzioni procedurali che impediscono all'Unione di operare in modo pienamente democratico ed efficace. Allo stesso tempo, esso rileva i limiti attuali imposti dal quadro giuridico dell'Unione. Il risultato di questa ricerca è una lista di 20 proposte che, se implementate come pacchetto, potrebbero portare a notevoli miglioramenti nel funzionamento dell'Unione.

Building European Asylum and Immigration Policies and a European Border Service

di Anton Lazarus

Le turbolenze geopolitiche, le guerre, i conflitti, le povertà, i disastri naturali e i cambiamenti climatici hanno spinto più di un milione di persone, soltanto nel 2015, a trasferirsi in Europa. Questa tendenza sembra destinata a proseguire nel 2016. In assenza di un unico sistema europeo di gestione delle frontiere esterne e di una politica complessiva europea in materia di asilo e di immigrazione, gli Stati membri più esposti sono lasciati quasi da soli a far fronte all'arrivo, al transito o all’insediamento di un gran numero di persone sul loro territorio.

AddThis Social Bookmark Button
Sito del MFE

facebook

Twitter

Rss

newsletter

In primo piano

Cento città per la Federazione europea

You are here: Archivio "In primo piano" Reflection papers dell'UEF su assicurazione contro la disoccupazione, crisi dei migranti, riforma dei trattati
Questo sito utilizza cookie propri per la navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche. Procedendo con la navigazione si acconsente all'uso di tutti i cookie.
Per saperne di piu'.